Ceramics, Food and Design

Quando i designers incontrano i maestri ceramisti

A cura di Maria Christina Hamel

In collaborazione con Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza e Ente Ceramica

Faenza

Dopo il successo di Mano e Terracotta ad Argillà 2014, reso possibile dalla collaborazione fruttuosa con il Comune di Milano e quello di Faenza, Milano Makers presenta un nuovo e articolato progetto per la seconda edizione di Sharing Design alla Fabbrica del Vapore.

La mostra presenta il risultato dell’incontro fra la cultura del progetto, caratteristica dei designer, con la ben nota capacità realizzativa e artistica degli artigiani ceramisti di Faenza.

Il gruppo di lavoro costituito dal Vicesindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Faenza Massimo Isola, da Claudia Casali Direttrice del Museo delle Ceramiche Internazionale di Faenza, Cesare Castelli presidente Milano Makers e Maria Christina Hamel del comitato esecutivo della stessa associazione nonché curatrice della mostra, ha coordinato 20 designer affermati, 10 uomini e 10 donne, che hanno lavorato con i 20 più importanti laboratori ceramici di Faenza alla realizzazione di oggetti sul tema dei contenitori per alimenti in ceramica smaltata.

La collezione è composta da 20 esemplari.

La mostra conoscerà una seconda tappa al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza e diventerà parte della collezione permanente dello stesso museo.

Partecipanti:

Designer: Cinzia Anguissola, Luisa Bocchietto, Federica Bubani, Sergio Maria Calatroni, Diego Dutto, Giorgina Castiglioni, Marco Ferreri, Elena Cutolo, Pietro Gaeta, Maria Christina Hamel, Massimo Iosa Ghini, Eliana Lorena, Franco Raggi, Isabel Rigal, Denis Santachiara, Cinzia Ruggeri, Luca Scacchetti, Elena Salmistraro,Tarshito, Nanda Vigo, Marco Zanuso.

Ceramisti: Antonella Amaretti, Fosca Boggi, Elena Boschi, Ceramica Gatti, Antonella Cimatti, Giovanni Cimatti, Gino Geminiani, Elvira Keller, Carla Lega, La Vecchia Faenza, Maestri Maiolicari, Manifatture Sottosasso, Antonietta Mazzotti, Piero Mazzotti, Mirta Morigi, Fiorenza Pancino, Maurizio Russo.

Designer e ceramisti: Elvira Keller con Tarshito, Gino Geminiani con Elena Cutolo, Mirta Morigi con Maria Cristina Hamel, Antonella Cimatti con Sergio Maria Calatroni e Manifattura Sottosasso, Carla Lega con Luca Scacchetti, Elena Boschi con Cinzia Ruggeri, Lea Emiliani con Elena Salmistraro, Giovanni Cimatti con Marco Zanuso, Fosca Boggi con Eliana Lorena, Manifatture Sottosasso con Pietro Gaeta e Denis Santachiara, Bottega Gatti con Luisa Bocchietto, Massimo Iosa Ghini con Marco Ferretti, Maurizio Russo con Diego Dutto e Franco Raggi, Piero Mazzotti di Fos con Isabelle Rigal, Antonietta Mazzotti con Nanda Vigo, La Vecchia Faenza con Giorgina Castiglioni.

When designers meet master ceramists

Curated by Maria Christina Hamel

In collaboration with the International Museum of Ceramics, Faenza and Ente Ceramica Faenza

After the success of Mano e Terracotta at Argillà 2014, made possible by the fruitful collaboration with Milan and Faenza City Councils, Milano Makers presents a new and structured project for the second edition of Sharing Design at the Fabbrica del Vapore.

The exhibition presents the result of the encounter between the culture of design, characteristic of designers, with the well-known productive and artistic capacities of the artisan ceramists of Faenza. The work group made up of the Deputy Mayor and Councillor for Culture of Faenza City Council, Massimo Isola, Claudia Casali, Director of the International Museum of Ceramics of Faenza, Cesare Castelli, President of Milano Makers and Maria Christina Hamel of the Executive Committee of the same association, as well as curator of the exhibition, has coordinated 20 established designers, 10 men and 10 women, who worked with the 20 most important ceramic workshops in Faenza on the production of objects with the theme of enamelled ceramic containers for food. The collection is made up of 20 pieces. The exhibition will have a second showing at the International Museum of Ceramics in Faenza and will become part of its permanent collection.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *